Si può vedere un Disequilibrio Meccanico Abituale del corpo con una pedana posturometrica o un esame posturologico? Assolutamente no.



Questa affermazione dopo i “recenti traguardi Istituzionali” dovrebbe segnare uno spartiacque tra la disciplina posturologica (non disciplinata nella medicina, precisiamo fino allo sfinimento) e la nostra attività.

La testa pesa 5 kg circa e dovete tenerla in equilibrio costantemente. Tenerla in equilibrio costa fatica muscolare e se è in dis-equilibrio da un lato, i muscoli del lato opposto saranno sotto sforzo continuo, senza esserne consapevoli.



Muscoli sotto sforzo diventano (perdonate il paragone) come degli elastici slabbrati delle mutande vecchie e pertanto non diventeranno ipertonici ma saranno allungati e anatomicamente asimmetrici rispetto agli speculari.

Gli esami posturometrici non sono fatti in condizione ABITUALE del corpo e non tengono conto della variabile apoditticamente scritta (una delle infinite variabili non prese in considerazione).

Per anni ho chiesto alle Istituzioni di prendere atto di queste “variabili” mai prese in considerazione da nessuna disciplina esistente…inutilmente.

Sono stato attaccato.

Mi sono difeso e ho dimostrato la mia buona fede.


Io penso che abbiamo perso tutti e che la collettività abbia perso un treno per la soluzione di moltissime problematiche.

Da oggi lavoro per ingrandire la mia attività e per inglobare anche molte discipline, anche quelle mediche e/o olistiche ma, almeno per ora, fuori dal contesto Istituzionale.

Ci tengo, con questi articoli, a sottolineare le differenze tra bite, postura e il CPT-OG OcclusioneGravità.

Il CPT-OG OcclusioneGravità non lo trovate dal dentista posturologo o dall’osteopata gnatologo.

Maurizio Formia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Mezzo milione di visitatori e milioni di pagine lette:
Visitors –
63914