Quattro lauree…un destino? Quando l’Universo sembra avere senso dell’umorismo….


Le notizie che mi lasciano perplesso sono queste; non ho potuto laurearmi quattro volte per le difficoltà fisiche che l’universo mi ha messo davanti ma quando vedo un ragazzo così “meccanicamente” storto (lo vedete pure voi che non è dritto, senza fare tanti studi) e la sua foto associata ad un articolo a forte impatto per chi, per esempio, sta soffrendo di una di queste tragiche malattie,

mi viene un sorriso misto tra l’essere trasecolato e l’essere su Scherzi a Parte.

No, purtroppo è realtà.



Oggettivamente non ho più voglia di indagare per cercare di informarlo o per sensibilizzare ma voglio porre all’opinione pubblica UN FATTO.

Il FATTO fisico-meccanico-matematico e quindi scientifico è che questo giovane studioso ha un Disequilibrio Meccanico Abituale secondo la mia scoperta ed invenzione che ha delle caratteristiche che io identifico in persone che spesso sviluppano poi nel tempo quelle patologie per le quali sta studiando, conseguendo ben 4 lauree.

Io dico sempre che il CPT-OG ed il Meccanismo che Sostiene Corpo e Psiche equivalgono a 10 lauree e forse, a questo punto, non avrei nemmeno tutti i torti dal momento che una persona con 4 lauree non sa che questo tipo di Disequilibrio Meccanico Abituale (analizzando solo il rapporto anatomico cranio-mandibola-collo, senza andare oltre) può portare a “strozzature” di nervi, vasi, legamenti e conseguentemente anche alla degenerazione ANATOMICA di tutto il corpo.

Non lo vedete?

Vi dò qualche input:

Ho evidenziato le linee che seguono la posizione-postura di alcune parti anatomiche della testa: naso, occhi, arcata dentaria superiore, orecchie, mandibola e cranio.

Occhi su piani spaziali differenti ed occhio destro (sx foto) compresso; orecchie su due piani spaziali differenti, mandibola fuori asse rispetto al cranio, collo inclinato rispetto alla mandibola ed al cranio. Arcata mascellare completamente fuori asse rispetto a tutto il resto. Vi informo, per esperienza trentennale, che il suo naso è l’unica parte in asse da prendere come riferimento iniziale per correggerlo.

Non posso sapere se è un DMA grave. Dovrei vederlo sui tre piani spaziali per poter identificarlo correttamente.


“Il Cranio è sorretto da 3 punti: cervicale, emiarcate destra e sinistra” Maurizio Formia

Il ragazzo in questione è pressapoco in questa Condizione Meccanica Abituale, senza contare la posizione delle spalle che sicuramente non si troveranno sullo stesso asse:

Questa la parte fondamentale della mia scoperta.

Secondo voi come fa a rimanere in equilibrio un cranio in questa condizione meccanica abituale, in presenza di forze, pesi, spinte e gravità….senza forzare muscoli che avvolgono testa e collo e quindi senza comprimere vasi, colonna cervicale e nervi?

E’ FISICAMENTE IMPOSSIBILE.

Il problema è che questo ragazzo non conosce le conseguenze MECCANICHE di un Disequilibrio Abituale delle sue parti anatomiche tra loro e nello spazio.

Ha 4 lauree.

Non so se ridere o piangere….per l’umanità.

Non è presunzione, sia chiaro. E’ quasi sconforto nel vedere persone cieche e sorde a decidere e dirigere il nostro futuro.


13 dicembre 2020 – Maurizio Formia

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mezzo milione di visitatori e milioni di pagine lette:
Visitors
35919
Iscriviti alla Newsletter

Ti aggiorniamo sui nuovi articoli-eventi e news

Iscriviti alla nostra Newsletter
per ricevere gli aggiornamenti!!