La disciplina artistica/meccanica/matematica OG-OcclusioneGravità e il ritorno alla vita di Francesca

Read Time:4 Minute, 44 Second


Una persona sofferente come tante.

Francesca ha un medico di base, ha fatto mille visite, esami e ha provato terapie e cure mediche.

Non avendo risolto nulla ha cercato e ha trovato noi.




La sua testimonianza:


Ciao a tutti! Sono Francesca, vivo e lavoro a Torino.

Maurizio mi ha identificata in disequilibrio nella Fase 2-3
Soffro di DAP dai miei 18 anni, e nel periodo precedente ho portato l’apparecchio fisso, mi estraggono 4 premolari sanissimi per far fronte a quello che definiscono “sovraffollamento” e sostenendo che i denti del giudizio avrebbero spinto e rimesso a posto gli equilibri….Due gg dopo il mio 17esimo compleanno minaccio l’ortodontista di togliermi da sola la gabbia di ferro che mi intrappola i denti. Avvisandomi che stavo commettendo un terribile errore, mi leva l’apparecchio.
Convivo con le mie crisi di panico invalidanti dall’anno successivo ma per fortuna si presentano solo in macchina e solo in autostrada e nelle gallerie.
Vivo in quello che percepisco come equilibrio precario per diversi anni ma senza avere altri sintomi invalidanti.
A 24 anni mi laureo e inizio a lavorare nel “fantastico” mondo della pubblicità. Sono sempre tesa, impaurita, mi sento inadatta.
Una sfigata immersa in un mondo di gente strafiga. Mi sento giudicata, sempre. le crisi di panico peggiorano e inizio ad averne anche in aereo al supermercato e a volte in ufficio…
Sono una tosta però e non mollo.
Fino a due anni fa, quando all’improvviso mi colpisce la gastrite. Mi costringe a casa un mese, con dolori incredibili e inizio ad avere ansia.
Cmq mi convinco che la psicologa ha ragione ed inizio a prendere Sereupin e xanax. Lo xanax lo mollo dopo un mese, il sereupin ancora mi accompagna ma solo più mezza pastiglia al giorno.
Lo stomaco non mi dimentico più di averlo, da quel momento mi darà sempre problemi….
Ed iniziano dolori alla cervicale e contratture forti alle spalle e sbandamenti.
Sono da sempre una curiosa osservatrice del corpo umano e da tempo mi ero resa conto di essere storta.
Un pomeriggio di disperazione lo passo ad informarmi sul legame tra cervicale e stomaco. Ho la conferma che tutti i miei sintomi sono collegati e che tutto parte dalla bocca. Incappo fortunatamente sul sito di OG e me lo leggo tutto. Poi
compro il libro e lo divoro in un giorno e mezzo.
Identificazione. Ed eccomi qui. Le prime due settimane sono state un sogno. Stavo davvero bene!!
Collo morbido, niente ansia. Poi il collo ha iniziato a tirare e ogni tanto ho delle belle vertigini ma ho capito che non devo forzare….stavo forzando troppo la postura!
l’ansia va un pò meglio. Soprattutto perché il sapere esattamente da dove arriva, è già una consolazione.
Purtroppo non posso assentarmi da lavoro per più di un paio di gg al mese e il mio lavoro ti tiene inchiodata al monitor a volte anche per 11 o 12 ore al giorno con livelli di stress molto alti xchè il mondo è folle e i tempi di consegna dei progetti sono diventati disumani.
Quando è così arrivo a casa la sera e crollo a letto alla vergognosa ora delle 21.30.
Però vado avanti e spero di iniziare ad avere più forze per l’estate che è da sempre la mia stagione preferita!!

A 8 mesi dall’inizio con OG, niente più ansia che mi accompagnava costantemente e che ero stanca di sedare con xanax e niente più gastrite: ho ripreso a mangiare con gioia e gusto. Finalmente so cosa vuol dire respirare
con l’addome e non con le clavicole, cosa che prima x me era meccanicamente impossibile, quando
ci provavo non riuscivo e la sconfitta era accompagnata da un clank sordo all’altezza del
diaframma. era completamente bloccato. Ho ritrovato un sonno lungo le 7-8 ore necessarie al fisico
(prima riuscivo a dormire 3 ore di seguito e poi mi assaliva l’ansia notturna..). Riesco a fare più
cose perché ho più stabilità.
Ad esempio anche semplicemente cucinare era un’operazione faticosa perché fatta tutta in appoggio a sinistra, in piedi e a lungo. Mi rendo conto solo ora che in quei momenti diventavo nevrotica, tanto era la fretta di concludere il lavoro perché non lo reggevo fisicamente. Adesso il momento della preparazione della cena, dopo una giornata di lavoro seduta è diventato un piacere che protraggo x il tempo necessario e senza fretta. Sono diventata più paziente, più rilassata. Le crisi di panico che erano il mio handicap più marcato non si sono fatte vive in questi 8 mesi.
I muscoli sono tesi, ci sono spasmi in vari distretti del corpo. I nervi “friggono” , l’equilibrio e l’appoggio plantare si modificano.
Non ho avuto dolori particolari, solo tensione alle gambe con l’ultima registrazione posturale.
La mia condizione meccanica abituale sta lentamente migliorando e a dicembre chiederò a Maurizio di pubblicare le foto dei miglioramenti.
Insomma chi utilizza OG sia consapevole di cosa va a fare. Non abbia fretta e non
pretenda la luna. è un meccanismo di ritorno in equilibrio meccanico abituale, non la panacea. Se si capisce il meccanismo e si riesce a correlare i sintomi alla compensazione che il corpo ha messo in atto in anni di disequilibrio, il trattamento OG farà “appassionare” perché è davvero anche un ottimo modo x conoscere a fondo noi stessi.
Aggiornamento ad oggi:
sintomi pressochè spariti.
Il mio corpo è quasi in Equilibrio Meccanico Abituale secondo il principio FISICO MECCANICO scoperto e messo a punto da Maurizio Formia.

Gente, iniziate a riequilibrarvi, non aspettate che forse, chissà, il meccanismo venga riconosciutodalla comunità scientifica prima o poi. non sprecate il tempo!!!!


PRIMA DOPO


Pubblicato gennaio 2024 da Maurizio Formia

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *