Conferenza Centro Congressi Unione Industriale Torino – 2017 –


[gtranslate]


In questa conferenza i termini con cui descrivo la mia scoperta ed invenzione sono obsoleti. Li ho modificati a seguito del recepimento, da parte del Ministero della Salute, nel 2018, della nostra Interrogazione Parlamentare del 2014 firmata anche dall’ex Ministro Giulia Grillo:




Il corpo umano per spendere meno energie e per diventare più forte fisicamente e psicologicamente deve avere il peso della testa e il carico del corpo equilibrati, muscoli speculari simmetrici e forze con risultante vicino allo zero.

La variabile principale è il BARICENTRO: il corpo umano deve rimanere sul baricentro nei tre assi spaziali.


Con il cambiamento di paradigma va introdotto il concetto di BARICENTRO altrimenti rimane uno spostamento di parti del corpo e meccaniche tra loro e nello spazio circostante.


La persona nasce fuori baricentro: sono rari gli individui che nascono e vivono sul baricentro. In questo caso c’è dalla nascita un Disequilibrio Meccanico Abituale frontale nella Fase 4, la più grave, meccanicamente parlando.

Una persona in questa CONDIZIONE FISICA-MECCANICA ABITUALE è sempre sintomatica.

Questo tipo di condizione meccanica abituale dalla nascita non è genetica ma CONGENITA:


Il corpo umano con l’applicazione del CPT-OG non solo modifica e riposiziona le parti del corpo TRA LORO e NELLO SPAZIO redistribuendo carichi muscolari, carico del peso e simmetria muscolare ma riporta il corpo sul baricentro e sui 3 assi spaziali.


E’ anche questa la differenza tra i CPT-OG e tutti i trattamenti esistenti; è questo il vero cambiamento di paradigma sul funzionamento del corpo umano.


L’Equilibrio Meccanico Abituale è la condizione necessaria per vivere su questo pianeta, soggetti al peso ed alla forza di gravità, con il minimo sforzo; va ottenuto su TUTTI gli assi spaziali, CONTEMPORANEAMENTE:



notate la posizione della linea verticale di baricentro-


Nessuno di voi è sul baricentro nella posizione abituale del vostro corpo.


L’immagine successiva è il confronto avvenuto in una sola seduta; vedete come la testa rimanga già sul baricentro (filo a piombo) e cominci già a “pesarsi di meno” in quanto scarica il peso lungo il corpo e non anteriormente costringendo i muscoli posteriori del corpo a lavorare costantemente per evitare che cada in avanti:



Una persona sul baricentro (frontale-longitudinale-sagittale) con il CPT-OG spende meno energia per vivere ed è più forte anche per affrontare e guarire malattie.


Il baricentro è dato dal filo a piombo utilizzato anche in edilizia per costruire manufatti perfettamente dritti ed in equilibrio; esempio di scheletro (disegnato, non esiste in natura se non dopo l’applicazione del CPT-OG) sul filo a piombo:



Nel mio studio utilizzo il filo a piombo per verificare se il vostro corpo, con l’applicazione del CPT-OG rimane in Equilibrio Meccanico Abituale e sul filo a piombo; il filo a piombo in un corpo in Equilibrio Meccanico Abituale (di profilo, in questo caso) deve attraversare l’orecchio e l’arco plantare:



-tocca l’immagine per approfondire-


Filo a piombo evidenziato in blu (lo utilizzo da anni nelle mie immagini pubbliche per evidenziare il Disequilibrio Meccanico Abituale del corpo umano secondo la mia scoperta e invenzione):




Elena



campionessa olimpica di pallanuoto; abbiamo corretto il suo “cedimento” a sinistra con il CPT-OG, problema che l’ha attanagliata per tutta la sua carriera: riuscite a vederlo?

Non preoccupatevi più di tanto, non riesce a vederlo e ad identificarlo nessuno e di nessuna disciplina medica o non medica.


In questo link la sua testimonianza presso il Centro Congressi Unione Industriale a Torino – 2017 – LINK 


Prima e durante l’applicazione del CPT-OG:


Anche di profilo oggi il filo a piombo cade perfettamente sul suo orecchio;

Elena è alta 196 cm :



Non le vedete le differenze? In una sola “correzione”, a distanza di pochi minuti. Essere sul Baricentro, comunque, non significa essere in Equilibrio Meccanico Abituale del corpo:




Alex

atleta che ho seguito (toccando l’immagine si apre il video alla sua testimonianza presso la conferenza al Centro Congressi Unione Industriale di Torino – 2017):

Aveva una torsione di tutto il corpo che evidenzio nel confronto successivo:


Il Conscious Practice Training OG recupera le torsioni della testa, del cingolo scapolare, del busto, dell’addome, del bacino, delle rotule, delle caviglie:



(Il Meccanismo che Sostiene Corpo e Psiche)


Esempio di Disequilibrio Meccanico Abituale in Fase 4/5 secondo la mia scoperta


Sono io a 18 anni (molto sintomatico: artrosi cervicale, cefalea h24, vertigini, ansia immotivata, attacchi di panico, mal di schiena,… dopo aver provato ogni trattamento/terapia non medica e medica) e sempre io, 30 anni dopo, asintomatico dopo l’applicazione della mia scoperta ed invenzione.


Di seguito il mio rapporto scheletrico cranio-mandibola prima e dopo l’applicazione del CPT-OG:




Il Disequilibrio Meccanico Abituale del corpo umano visto dall’alto:

un punto di vista matematico-scientifico/insindacabile secondo la mia scoperta ed invenzione:



Primary Need Before Treatments



Il CPT-OG evidenzia ed appalesa una causa fisica-meccanica-matematica, mai presa in considerazione da nessuna disciplina esistente, di tanti disturbi, sintomi ed anche patologie, molte considerate ad eziologia sconosciuta.


Ho scoperto come identificare/individuare questa problematica fisica-meccanica-anatomica e come correggerla.

Il Disequilibrio Meccanico Abituale del corpo umano non si cura! Si corregge!”





Prosegui con la Home (parte III)

< Scopri di più >




Ci trovate a Torino a 5 minuti a piedi dalla stazione ferroviaria alta velocità di Torino P. Susa (40 minuti da Milano, 2 ore da Bologna, 3 ore da Venezia, 4 ore da Roma, 6 da Napoli, 6 da Parigi).




< CONTATTACI >




2020-2021 Maurizio Formia – Staff CPT-OG