Di seguito le due interrogazioni parlamentari del 2014 a firma Marialucia Lorefice e Giulia Grillo (rispettivamente Presidente Commissione Affari Sociali e Sanità ed ex Ministro della Salute) che riportano la mia vicenda (1) ed i quesiti che ho posto (e scritto) personalmente con l’On. Di Vita e co-firmataria l’ex Ministro della Salute Giulia Grillo (2);

nella prima interrogazione si parla di DCCM come condizione umana e non come patologia in quanto non esiste nell’elenco delle patologie riconosciute dalla comunità scientifica.

Ho chiamato questa “condizione umana” Disequilibrio Meccanico Abituale del corpo umano (da DCCM a DMA):

1. Banche dati Camera dei Deputati

2. Banche dati Camera dei Deputati



Ad oggi è stata data risposta solo alla seconda Interrogazione Parlamentare,

nel 2018, dall’ex Ministro Lorenzin che, rispondendo alla sopracitata che, di fatto, non era un reale quesito posto al Ministro ma una “domanda retorica”, conferma quelle che erano e che sono le mie affermazioni, anche dal legislatore ovvero, cito testualmente l’inequivocabile testo ministeriale:

Per chi non comprendesse la questione: non è scientificamente dimostrata, nella medicina, la correlazione malattie/postura-occlusione/postura.

Quando vi affidate ad un operatore sanitario o ad un medico che tratta la postura, siete sicuri che lavori secondo scienza e coscienza?

La risposta è no.

Teoricamente fanno esperimenti sul vostro corpo. Se poi riteneste di avere subito un danno, non è poi possibile dimostrarne nei tribunali la causa/effetto.

Anche queste sono le nostre “battaglie” per tutelare ANCHE i vostri diritti


Avevo ragione. Lo sapevo da anni che non c’è nulla di disciplinato, nella medicina, parlando di correlazione tra malattie e disordini/disturbi/disfunzioni posturali e/o occluso-posturali.


Chiaramente, non essendoci protocolli e terapie concordate in quanto la causalità la dimostro con la mia scoperta, cosa fanno? Spacciano la mia scoperta per loro: anche su riviste scientifiche importanti come Pub Med. Vi consiglio di approfondire:

Utilizzo improprio e sbagliato delle mie tesi da parte di medici e operatori sanitari, in tutto il mondo



2020 – Maurizio Formia

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •