Postura e rialzi dei denti: un binomio e una “moda” che meccanicamente porta a conseguenze infelici. Lo sapevate?


Premesso che in un mondo civile e di buonsenso non si dovrebbero leggere tesi di un cittadino-personal trainer su pubblicazioni di medici e di operatori sanitari senza nessun avvallo scientifico della medicina e senza suo consenso….



semplicemente, a questo punto, va di moda. Si, va di moda andare dal posturologo o dal dentista che propongono, insieme all’osteopata o allo gnatologo, i rialzi dei denti sostenendo che risolvono i disordini o le disfunzioni posturali.

E su quale base scientifica?

In attesa da decenni di una risposta che ritengo non arriverà mai in quanto è già scritta nero su bianco e,

nel rispetto di tutte le categorie professionali e senza alcun riferimento personale a professionisti che svolgono la loro attività con etica e dedizione, non capisco come mai, anche a fronte della legge, si continua imperterriti a fare rialzi sui denti per correggere la postura che, ipoteticamente (siamo, per la medicina nel campo delle ipotesi e quindi non c’è certezza), dovrebbero migliorare la postura e conseguentemente disturbi e disfunzioni.

Devo obbligatoriamente mettervi a conoscenza che la mia immagine copiata (ne ho presa una a caso mettendola come immagine in evidenza a inizio articolo) ormai in tutto il mondo (da molti professionisti della medicina e non) e che evidenzia un principio fisico meccanico sconosciuto:

indica un fenomeno che coincide con un rialzo occlusale in zona arcata dentaria posteriore-molare.

Questa immagine indica un principio fisico meccanico ma se si applica sui denti rialzandoli con rialzi fatti con materiali odontoiatrici, si ha inizialmente un rialzo del morso.

Il rialzo del morso inizialmente dà sollievo a tanti disturbi/sintomi ma è l’anticamera del crollo.

Dura massimo un anno questo sollievo così che pensate che il trattamento tizio o caio con voi ha comunque avuto degli effetti benefici.

Niente di più sbagliato.

Anzitutto questo spazio non indica (quasi sempre) mancanza di elementi dentari ma indica carenza di spessore osseo mascellare congenito (quasi sempre dalla nascita).

Perchè rialzare i denti se non si conosce il fenomeno e si copia da me senza essere ferrati?

Il rialzo del morso senza tenere conto della Condizione Meccanica Abituale del corpo umano determina una eccessiva iper-estensione dei muscoli del collo elevatori delle spalle con la conseguenza MECCANICA – FISICA – MATEMATICA (non medica, ci tengo a precisarlo) che il collo viene compresso.

Un disastro.


Il mio invito, a voi medici e operatori sanitari che vi inventate senza nessuna validità scientifica un rialzo di un morso spacciandolo per “cura” posturale e utilizzando le mie tesi, sappiate che state facendo danni MECCANICI alla gente con conseguenze certe poi anche sulla salute.

Rialzatevi un dente di 2 cm….un dente a piacere….vediamo dopo una settimana se non vi esplode mal di testa e diventate nervosi e rigidi da impazzire.

Lo state facendo in sordina a tutti i vostri clienti.

In conclusione:

se volete fare esperimenti non autorizzati sulla popolazione, vi prego di non utilizzare malamente le mie tesi e la mia invenzione, non solo per una questione di diritti e di copyright ma perchè, di fatto, non sapete come usarla.

Il rialzo sui denti, semmai, si fa a fine CPT-OG ed è utilissimo il professionista medico odontoiatra. Lo sostengo da sempre. Ho sempre avuto un medico odontoiatra che collaborava con me ….ma non c’è peggior sordo di chi…..non ha interessi a sentire…..

2020 Maurizio Formia

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

2 thoughts on “Postura e rialzi dei denti: un binomio e una “moda” che meccanicamente porta a conseguenze infelici. Lo sapevate?”

  1. Domani ho l’ennesima visita da uno gnatologo.
    Ormai sono anni che vivo dentro una vergine di Norimberga.
    Un lavoro, pure ben retribuito, nel 2017, mi ha fatto scivolare in un incubo.
    Sono scivolata in alto, a destra, poi dall’altra parte.
    Un valzer che mi ha fatto perdere denti e relativi impianti.
    Mi sveglio al mattino e il terrore è la prima cosa che assaggio, prima del caffè.
    Ho le spalle storte, le anche storte, ormai appoggio solo sull’ alluce del piede dx e la caviglia sx si mette ad urlare.
    Avevo una mia iper lordosi e ora ho una schiena concava.
    Il precedente gnatologo mi ha detto di parlarne con lo psichiatra…( che frequento spesso da due anni a questa parte ) .
    Gli ho detto che la lingua va a sinistra e mi ha risposto “e cosa faccio…te la tiro con le dita?”.
    Nuotavo spesso (issimo),e ora ho difficoltà anche solo a leggere il quotidiano.
    Vengo trattata come una pazza e ,in effetti, lo sono diventata.
    Non riesco più a reggere tutto questo.
    Mi sono data ancora questo mese, poi basta.
    Non perché non ami la vita, ma perché odio questa.

    1. Cara Antonella,purtroppo anche io arrivo da una vicenda analoga alla sua. Ti rimbalzano dallo gnatologo all’osteopata allo psicologo e psichiatra. E’ la prassi per persone che hanno grossi sintomi e Disequilibri Meccanici Abituali oltre la Fase 2 (le Fasi vanno dalla 1 alla 4 – partendo da 0 a 5) che peraltro non vedono e se la vedono non la sanno correggere. Maurizio Formia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mezzo milione di visitatori e milioni di pagine lette:
Donazione

Raccolta Fondi per Promozione -Tutela e Istituzionalizzazione del Meccanismo che Sostiene Corpo e Psiche

Iscriviti alla Newsletter

Ti aggiorniamo sui nuovi articoli-eventi e news

Visitors
22370