Sono solo alcune delle migliaia di persone che ho seguito/trattato in questi anni. Vi consiglio una rapida lettura per capire se il vostro sintomo o la patologia che vi accompagna da anni e che nessuno è mai riuscito a risolvervi, potrebbe essere una possibile conseguenza di un Disequilibrio Meccanico Abituale del corpo MAI identificato/Individuato e quindi corretto da nessuno.

L’elenco di sintomi e patologie è testimoniato dalle persone che hanno utilizzato il CPT-OG ma, ci tengo a precisarlo, la finalità del CPT-OG non è quella di curare un sintomo o una malattia ma quella di CORREGGERE IL DISEQUILIBRIO MECCANICO ABITUALE DEL CORPO UMANO (DMA) mediante la scoperta del Meccanismo che Sostiene Corpo e Psiche.

La correzione del DMA riporta il corpo in equilibrio meccanico abituale e conseguentemente fa lavorare meglio tutte le parti anatomiche e il corpo umano consuma meno energia ed è più forte, anche per affrontare malattie.

Da segnalare che tutte le persone citate le avevano provate tutte sia in ambito medico che di terapie e trattamenti olistici.


Anna: sparita ansia, depressione, attacchi di panico decomprimendo la zona cervicale. Disequilibrio Meccanico Abituale (DMA) Fase 3

Marco: sparito dolore alla zona lombare che gli impediva di camminare e che la medicina identifica come infiammazione del nervo sciatico (aveva girato tutti i professionisti e gli specialisti del mondo). Noi lo identifichiamo come Disequilibrio Meccanico Abituale Fase 2/3 a sinistra con torsione delle vertebre. DMA Fase 2/3

Andrea: sparita cefalea a grappolo. DMA Fase 3/4

Lorenzo: sparita emicrania e fastidio alla luce intensa. DMA Fase 2/3

Francesca: sparita vertigine decennale. DMA Fase 3

Katia: sparita vertigine decennale. DMA Fase 3

Raffaele: risolta debolezza fisica generalizzata che gli impediva di lavorare e vivere normalmente. Attenuati anche disturbi di ansia e ossessivi/depressivi reattivi. DMA Fase 4.

Giuseppina: malata di Parkinson, diagnosticato, in 7 anni invece di peggiorare, il tremore è diminuito, sparito con dosi farmacologiche minime. La rigidità muscolare diffusa è molto diminuita. La qualità della sua vita è decisamente migliorata. DMA Fase 3/4.

Paola: spariti disturbi mestruali che portavano a sintomatologia quasi invalidante. DMA Fase 2/3 con compressione in zona lombare.

Elena: sparito disturbo di compressione sul lato sinistro del corpo e migliorata la qualità della vita che, a causa del disturbo la portava ad avere stati ansioso-depressivi reattivi. DMA Fase 2/3.

Giuseppe: sparito disequilibrio/sbandamenti, cefalea, emicrania, dolore alla schiena e al collo, difficoltà di deambulazione. DMA Fase 3.

Antonietta: quasi risolto problema all’anca che le impediva di vivere una vita normale con dolori fortissimi e conseguenti stati ansioso-depressivi. DMA Fase 3.

Monica: con evidente problema all’anca sinistra che le impediva di vivere normalmente e che la portava a deambulare faticosamente, zoppicando, a 25 anni. Ha girato il mondo e ogni specialista. Ha risolto con il CPT-OG pressochè da subito. Aveva altra sintomatologia fisica e disturbi di tipo psicologico legati alla conseguenza sulla qualità della vita sociale. Oggi ha due magnifiche bambine. DMA Fase 3.

Alex: atleta professionista, non riusciva più a correre. Conseguenze sulla psiche con sindrome ansioso depressiva reattiva. DMA Fase 3.

Alessandro: sindromi menieriformi invalidandi risolte. DMA Fase 3.

Daniela: attacchi di panico invalidanti e numerosi sintomi fisici tra cui problemi di respirazione e dolori addominali risolti. DMA Fase 3/4.

Giorgio: colonna vertebrale verticalizzata risolta con redistribuzione in base al CPT-OG. Ritorno della forza e della fluidità dei movimenti. Miglioramento della qualità della vita. DMA Fase 3/4.

Paolo: miglioramento della qualità della vita con correzione della scoliosi molto grave da cui era affetto. Pur mantenendo esteticamente una scoliosi residua non ha più compressioni e scarico dei pesi squilibrato. E’ riuscito a trovare lavoro all’estero, si è sposato e oggi ha una magnifica bimba. DMA Fase 3/4.

Gianmarco: in crollo meccanico abituale, privo di energie e di forze, sbandamenti vertigini e blocco del diaframma. Muscolatura “impazzita”. Oggi la maggior parte dei sintomi sono spariti e altri attenuati. Miglioramento della qualità della vita. Non ha 80 anni ma 35. DMA Fase 4.

Alessandro: dolore alla schiena. Alto 1.90. Risolto salvo residuo della sintomatologia in alcuni periodo dell’anno o in periodi particolarmente stressanti. DMA Fase 2/3.

Francesca: cefalea decennale. Migliorata e sparita in alcuni periodi dell’anno. DMA Fase 3/4.

Emiliano: corridore professionista con problema di spinta alla gamba sinistra spariti con il CPT-OG. DMA Fase 2.

Marco: corridore amatoriale con mal di schiena zona lombare svanita con il CPT-OG. DMA Fase 2/3.

Morena: DMA Fase 4. Dolori trigeminali invalidanti.

Manuela: nevralgia del trigemino invalidante con conseguenti attacchi di panico e sindrome ansioso depressiva. Allettata e senza speranze. Le aveva provate tutte. DMA Fase 4. Oggi ci chiede le schede per tenersi in forma in palestra.

Marco: problemi neurovegetativi e sbalzi di pressione con sudorazioni immotivate. Sintomatologia e disturbi molto attenuati. DMA Fase 2/3.

Mi fermo qui.

La lista dei sintomi, dei disturbi e delle malattie, anche croniche, alcune considerate dalla medicina ad eziologia sconosciuta, è lunghissima.

Sono sia fisici che psicologici: ansia, artrosi, cefalea, DAP (attacchi di panico), emicrania, dolori trigeminali, mal di schiena, disturbi cardiaci e pressori, problemi digestivi, compressioni anatomiche del fegato, del pancreas, intestinali, disturbi della peristalsi, ernie cervicali, ernie lombari, problemi alla spalla, tunnel carpale, diplopia, astigmatismo, infiammazione cronica alla gola, deglutizione atipica, setto nasale fintamente deviato, asimmetria, vertigini, zoppicamenti, gamba più corta, bacino ruotato, dolore alle gambe e problemi alle ginocchia, caviglie, appoggio plantare, otiti croniche e mastoiditi, acufeni…..di seguito la tabella che compare sul mio libro da oltre 10 anni:

Potenzialmente una persona in DMA potrebbe avere mille disturbi e sintomi oppure essere asintomatico ma, dalla Fase 2 del DMA alla Fase più “grave”, la Fase 4, si è sempre sintomatici. Il sintomo è soggettivo e dipende dal tipo di compressione-compensazione.

Alcuni nostri detrattori che avrebbero voluto scoprire loro Il Meccanismo che Sostiene Corpo e Psiche, riescono a negare l’innegabile sulle nostre testimonianze. A tal proposito vi invitiamo a guardarvi integralmente il video della conferenza:

Purtroppo non c’è volontà politica di ricercare e, differentemente da altri “rimedi” (non chiamiamola “cura” perchè il CPT-OG non cura ma corregge l’anatomia umana), il CPT-OG non è standardizzabile e per conoscerlo e saperlo applicare scientemente dovreste lavorare al mio fianco per alcuni anni (non meno di 10).

Fossi in voi investirei in questa meravigliosa scoperta ed invenzione.

Un’ultima segnalazione a chi crede di essere depresso o ansioso o ha attacchi di panico: potrebbero essere la conseguenza psichica di un DMA mai identificato da nessun medico/operatore sanitario/psichiatra/psicologo.

In individui senza patologie psichiche ma con disturbi che vanno dall’ansia al DAP alle sindromi ansioso depressive, con il CPT-OG diventano più forti e più sereni psicologicamente, anche di fronte a crisi e a pandemie.

Approfondimento delle Testimonianze:

17 maggio 2020 – Maurizio Formia

Iscriviti alla nostra Newsletter
Rimani informato e aggiornato!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *