No. Non avete capito la questione.
Vediamo se così la capite.

Ho preso come riferimento il ragazzo torinese affetto da Covid 19 per porre l’attenzione su un fatto matematico. Evidente. Che nessuno prende in considerazione.

Parlo di rapporto scheletrico e muscolare di tutto il corpo, dalla testa alla punta dei piedi ovvero dalla posizione delle ossa nello spazio e tra loro.
Mi spiegate cosa c’entra con l’atteggiamento o con l’angolazione di ripresa della foto?

Il rapporto scheletrico della testa del ragazzo è quello evidenziato (io la chiamo identificazione ma potevo chiamarla evidenziazione o pippo o carmela ma quello è!) ed è una disposizione SBAGLIATA, scorretta del cranio e della mandibola che diventa abituale ma sbilancia il peso della testa e dei fasci muscolari che la avvolgono.
I denti sono incastonati sulle ossa e subiscono, anche loro, questo disequilibrio.
Lo capite perchè la malocclusione semmai è una conseguenza di un Disequilibrio Meccanico Abituale (DMA) e non una causa?
Fasci muscolari asimmetrici e testa che pesa comprimono la colonna vertebrale e la gabbia toracica.
Lo stiamo dicendo alla medicina da anni.

Per la medicina una persona come questa è SANA!

Il vecchio”Metodo OG” non è MAI stato messo in discussione, da nessuno, né in Parlamento, né nei tribunali.
Hanno contestato un atto che poteva essere ricondotto alla medicina. Tutto qui. Ma ancora oggi non sappiamo chi ha ragione.
Noi avremmo voluto fosse messo in discussione ma siccome funziona ed è matematico-fisico, nessuno si permette di metterlo in discussione.

Per questo vi dico che nessun trattatore della postura, nessun medico, nessun dentista, con o senza i bite, al mondo, sa identificare e correggere una problematica meccanica come questa.
Smettetela di cercare soluzioni in giro.
Aiutateci a fare in modo che venga presa in considerazione da tutte le discipline. Eventualmente senza furberie perchè se non si conosce il vecchio “Metodo OG” oggi Biomeccanismo OG e CPT-OG, si rischia davvero di fare pasticci, come avete fatto in passato inventandovi professionisti solo per aver letto il mio libro o per avermi incontrato una volta e sbagliando tutto.

La gravità della questione la comprendete ora?

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *